De Ligt si opera: tornerà a disposizione di Pirlo a fine ottobre - B1897

B1897
Title
Vai ai contenuti

De Ligt si opera: tornerà a disposizione di Pirlo a fine ottobre


De Ligt si opera: tornerà a disposizione di Pirlo a fine ottobre










Chiusa amaramente la stagione europea e in maniera decisamente positiva quella italiana, la Juventus pensa già alla prossima imminente annata. A metà settembre, infatti, i bianconeri cominceranno la Serie A 2020/2021, con Andrea Pirlo come allenatore. Ma senza Matthijs De Ligt, almeno inizialmente.

E' stato lo stesso De Ligt dopo l'eliminazione dalla Champions League per opera del Lione ad evidenziare come per lui sia necessaria l'operazione alla spalla destra, lussata a novembre 2019: da allora l'ex Ajax ha giocato non al meglio, ed ora è deciso a risolvere la situazione.

Come evidenzia Tuttosport, serviranno tra i due mesi e mezzo e i tre mesi per poter tornare in campo: operazione per De Ligt che andrà in scena nei prossimi giorni, con il doveroso recupero pronto ad iniziare ad agosto, per poi andare avanti anche nel mese di settembre e probabilmente anche per gran parte di ottobre.

In questo modo De Ligt dovrà rinunciare alla prima parte di stagione con la Juventus in Serie A, ma non in Champions League: la prima giornata della fase a gironi è prevista tra il 20 e il 21 ottobre, una data che potrebbe rivedere pronto ed arruolabile il giovane centrale olandese.

De Ligt ha dovuto apprendere i meccanismi della Juventus e della Serie A nei primi mesi bianconeri, riuscendo però a diventare un difensore top anche con Madama dopo un po' di tempo. Per questo la sua assenza al fianco di Bonucci non sarà di poco conto, nonostante i ritorni di Chiellini e Demiral.



Oltre ai quattro centrali principali, però, in virtù dell'età di due di loro e della possibile partenza di Rugani, la Juventus entrerà nel calciomercato per un altro rinforzo, anche a causa dell'operazione a cui si sottoporrà De Ligt. Per il quale servirà un po' di tempo, così da essere però ancor più decisivo.

Per il 21enne la prima stagione della Juventus ha fatto rima con immediato Scudetto, ma non solo: a livello personale ci sono da registrare sia la parte negativa, con diversi rigori causati, sia quella positiva, con quattro goal e un assist in Serie A. Dati da cui ripartire a ottobre.
Torna ai contenuti