Juve su De Paul: la richiesta dell'Udinese, il fattore Dybala e la Copa America - B1897

B1897
Title
Vai ai contenuti

Juve su De Paul: la richiesta dell'Udinese, il fattore Dybala e la Copa America





Juve su De Paul: la richiesta dell'Udinese, il fattore Dybala e la Copa America










Per ora è solo un'idea. Ma concreta. Quella che sta vedendo Rodrigo De Paul scalare posizioni nelle gerarchie degli obiettivi della Juve per quel che riguarda il centrocampo, soprattutto (ma non solo) se dovesse restare Maurizio Sarri in panchina. Uno di quei giocatori che all'occorrenza potrebbe giostrare da trequartista o sottopunta pur garantendo copertura, uno di quei giocatori che al termine di questa stagione ha completato (tra Udinese e Argentina) l'evoluzione in mezzala moderna: qualità e fantasia sono innati, tempi di inserimento e continuità anche in fase di non possesso sono frutto di una crescita esponenziale. E dopo essere stato a lungo nel mirino di Napoli, Milan e Inter ora è la Juve a fare sul serio per lui.

LA SITUAZIONE – Non sarà in ogni caso facile arrivare a De Paul. Un po' perché anche per una squadra come l'Udinese non sono previste rivoluzioni nel passaggio breve tra la stagione più lunga di sempre e quella più compressa. In programma c'è già la cessione di Seko Fofana, non è esclusa quella di Juan Musso, così per rinunciare a De Paul servirà la più classica delle offerte irrinunciabili. Certo, i rapporti tra Juve e Udinese sono da sempre ottimi e consolidati, stagione dopo stagione, ma non è per De Paul che si possano ipotizzare sconti sull'asse Torino-Udine. Servirebbero tanti soldi, almeno 35-40 milioni. Tanti sì, ma non troppi. Anche se in questa sessione la parola d'ordine in casa Juve è “creatività”: scambi, prestiti lunghi, riduzione all'essenziale di spese solo cash. Ma alla Continassa si pensa concretamente a un investimento per De Paul.



IL GIOCATORE – A sostenere l'argentino c'è anche un uomo non qualunque: Paulo Dybala. Amico fraterno di De Paul, ora principale sponsor della Juve anche nei confronti del giocatore. Che in realtà è ancora disposto a restare una stagione in Friuli, essendosi riuscito a guadagnare un posto stabile nell'Argentina, da difendere e consolidare in vista della Copa America. Un'offerta della Juve non verrebbe rifiutata, anzi. Ma se la trattativa tra club dovesse prolungarsi, non sarà questa la stagione in cui De Paul pretenderà la cessione dai suoi dirigenti. Intanto se ne parla, si riflette, si tratta. La certezza è che ora c'è anche o soprattutto la Juve a interessarsi a De Paul. E che c'è anche o soprattutto De Paul nella lista degli obiettivi della Juve.
Torna ai contenuti